Integratori a base di erbe e farmaci: interazioni farmacologiche con farmaci antimicotici

Esiste una gamma di integratori a base di erbe, disponibili su High Street e online, che affermano di apportare benefici alla salute delle persone con un'ampia gamma di condizioni mediche. Questo grafico illustra bene i loro limiti

 

Alcuni estratti di erbe hanno anche dimostrato una promettente attività antimicotica. in questo studio, è stato dimostrato che l'olio di timo e l'estratto di chiodi di garofano inibiscono la crescita di multifarmaci resistenti Aspergillus e Candida ceppi, isolati dalle infezioni dell'orecchio medio. Poiché questi estratti generalmente causano meno effetti collaterali rispetto agli antimicotici prodotti sinteticamente, mostrano il potenziale come trattamenti futuri per Aspergillus infezioni (NB. Non ingerire o mettere mai oli essenziali o estratti di erbe all'interno del condotto uditivo).

C'è un ulteriore problema, poiché alcuni integratori possono interferire con i farmaci da prescrizione che potresti assumere, in particolare i farmaci antimicotici.

La farmacista Sandra Hicks ha preparato una raccolta di documenti che raccolgono e descrivono qualsiasi interazione farmacologica nota tra gli integratori e tutti gli attuali farmaci antimicotici sistemici.

Dieinterazioni tarie – Pazienti marzo 2020  

Interazioni dietetiche – Clinici marzo 2020

Interazioni a base di erbe – Pazienti marzo 2020

Interazioni a base di erbe – Clinici marzo 2020